Dopo le vacanze Natalizie e le grandi abbuffate , qualche eccesso durante i festeggiamenti di Capodanno , ore di sonno perse  e qualche kilo di peso in più , il nostro organismo subisce inevitabilmente uno stress .

Molte persone particolarmente sensibili al mal di schiena al rientro dalle vacanze possono accusare piccoli fastidi e per altri con problemi pregressi avere un dolore fitto alla zona lombare. Ma a tutto c’è un rimedio e basta seguire delle semplici regole per tornare alla vita quotidiana.

Per poter intraprendere un programma di ripristino dell’ organismo, bisogna considerare che molte problematiche legate ai dolori di schiena sono spesso frutto di tensioni globali dovute a cattive posture , ad anomalie metaboliche (problematiche intestinali, fegato, tiroide, calcoli renali ecc.) ma anche a problemi connessi alla psiche, fattori generatori di stress e quindi di tensione muscolare. Dopo le feste generalmente chi soffre di problematiche lombari o di sciatalgia somma ad un fattore di natura meccanico ( ernia, protrusione ecc),  un fattore metabolico ( dovuta a tutta la struttura dell’intestino, dal tenue al colon, in intimo contatto con la colonna vertebrale e con i suoi muscoli ).

Si può quindi capire come l’irritazione cronica dell’intestino durante le grandi abbuffate festive possa avere un effetto negativo sui muscoli della schiena, rendendoli maggiormente contratti.

La prima cosa da fare per rimediare a questi inconvenienti è quella di attuare un’alimentazione depurativa che prevede che non ci sia eccesso di sale, alimenti ricchi di zuccheri, lieviti e farine bianche, latticini, eccesso di proteine animali e alcool che possano sovraccaricare ulteriormente i nostri organi e in particolare intestino, fegato e reni. Bere molta acqua, tisane e Fitoterapia possono essere un supporto valido per il nostro ripristino.

Per ultimo e non meno importante è il movimento : Attraverso l’attività fisica moderata e progressiva si aiuta l’organismo per la depurazione, si aiuta il corpo a liberarsi dalle tossine con il sudore e la nostra circolazione . Iniziate con una camminata veloce 30 minuti al giorno anzichè una corsa non idonea per i nostri organi, muscoli e articolazioni affaticati o ancora meglio fatevi seguire da un Personal Trainer che sappia guidarvi senza eccedere e peggiorare la situazione della vostra schiena. Molto importante invece se vi trovate in uno stato infiammatorio della zona lombare o lombo sciatalgia cronica sono le attività come il Pilates, lo Yoga e la Posturale Mezieres.

Le posizioni che consiglio di fare inizialmente per poi farvi seguire da professionisti del settore sono, la posizione del “gatto” , la posizione delle ginocchia raccolte al petto e la posizione da supino con le gambe ad angolo 90° poggiate su una sedia da mantenere almeno 30 secondi, abbinate poi alla respirazione Diaframmatica aiutano ad alleviare e detensionare i vostri muscoli e a riprendere mentalmente dallo stress da ritorno,  al ripristino di determinate posture scorrette e tensioni create dal vostro intestino irritato.