Quando arrivano i primi week end di caldo , molte persone iniziano a riversarsi sulle spiagge e per alcuni è anche uno stimolo per rimettersi in forma, ma di solito uno dei maggiori crucci del mondo femminile sono le gambe e i glutei che le fanno sentire a disagio soprattutto in bikini. Attraverso la dieta , qualche rinuncia e delle camminate si cerca nei migliori modi di arrivare alla prova costume. Tonificare le gambe e i glutei non è facile,  perché sono il punto critico di moltissime donne ed è lì che spesso si accumula l’odiatissima cellulite e il grasso. Avere cosce sottili e toniche però non è un miraggio se ci si allena con degli  esercizi mirati e con il Pilates . Ovviamente la costanza è la prima cosa per ottenere dei risultati e la premessa è soprattutto un’alimentazione corretta.

Il Pilates è un allenamento efficace per avere gambe e glutei sodi e combattere gli inestetismi della cellulite ,  è una disciplina che si basa suoi 6 principi e i suoi segreti si trovano in alcuni punti fondamentali:

  • La Respirazione Diaframmatica è molto importante per l’ossigenazione dei tessuti e della pelle. Da un buon funzionamento del diaframma dipende tutto l’equilibrio del corpo, sia degli organi interni sia dell’apparato muscolo-scheletrico.
  • Il Pavimento Pelvico è quell’area che racchiude il bacino che nel maschio è racchiusa tra l’ano e lo scroto e nella donna tra la vagina e l’ano. Uno squilibrio dei muscoli profondi delle pelvi creerà uno squilibrio nei muscoli sovrastanti e di sostegno. Lo stato di salute di questi organi pelvici è dato dal tono dei muscoli obliqui, retti, trasversi addominali, le gambe e i glutei.
  • La Powerhouse o cintura di forza è rappresentata dal quadrato formato dalle due spalle e le due creste iliache superiori che possano permettere di mantenere l’equilibrio e la postura corretta ed è rappresentata da tutti i muscoli addominali, dorsali, lombari, glutei e pelvici.
  • Il Neutro ovvero il corretto allineamento della colonna vertebrale e delle pelvi in stazione eretta e supina attraverso il mantenimento delle fisiologiche curve lombari e dorsali presupposto importantissimo per una corretta postura e avere una buona forma glutea.
  • Lo Snocciolamento della colonna vertebrale ovvero immaginate le sporgenze ossee della colonna come una collana di perle che vanno a toccare una dopo l’altra durante i movimenti degli esercizi del Pilates e che permettono il ripristino della mobilità pelvica e dei movimenti di anti e retroversione del bacino ad esempio nei casi di verticalizzazione del tratto lombare e quindi di perdita della forma glutea.
  • Gli Allungamenti delle catene muscolari permettono di ristabilire la corretta postura , di mantenere le curve fisiologiche della colonna vertebrale e di avere un fisico armonico e funzionale. Inoltre gli allungamenti aiutano nel rilascio delle zone di accumulo delle tensioni muscolari, a migliorare la contrazione muscolare e di conseguenza anche la circolazione nei casi di cellulite.
  • I piedi importanti nella lezione di Pilates perchè possono svolgere la loro funzione di pompa, migliorando la circolazione, attraverso esercizi di propriocettività stimolano la volta plantare e il ritorno venoso.
  • Attraverso poi degli esercizi mirati che stimolano i quadricipiti , medio gluteo, tensore della fascia lata (esterno coscia), adduttori (interno coscia) possiamo migliorare il tono muscolare e la forma senza creare gambe tozze ed evitando lavori in eccessiva acidosi che non aiutano nei casi di cellulite.